ASSISTENZA DIRETTA 0434 516332

Trattamento del digestato da impianto biogas

By 15 Settembre 2016acf, biogas, case

Il Cliente
Il nostro cliente è una centrale nelle vicinanze di Monaco di Baviera che produce biogas da biomasse e liquami zootecnici attraverso la digestione anaerobica ed il recupero termico.

Le esigenze del cliente
Il biogas si produce grazie alla fermentazione in assenza di ossigeno (processo anaerobico) di sostanze di origine animale e vegetale. Questo processo produce un refluo, chiamato digestato, che consiste in una soluzione acquosa con un’elevata conducibilità ed un notevole quantitivo di metalli pesanti. Contiene inoltre un’alta concentrazione di ammoniaca, azoto nitrico, metano, fosforo e BOD. A causa della sua composizione chimica, spesso le normative ambientali non ne permettono il semplice spandimento nei campi.

La soluzione fornita
L’evaporatore sottovuoto a circolazione forzata EVALED® AC EW 40000 ha una capacità di 40.000 litri di distillato al giorno ed un consumo energetico specifico di 0,02 kWh per litro di distillato prodotto.
L’unità sfrutta il calore fornito dall’acqua calda proveniente dalla cogenerazione per evaporare il digestato, il refluo prodotto dalla fermentazione. Una pompa a ricircolo invia il liquido attraverso lo scambiatore di calore a fascio tubiero dove gli viene fornito il calore necessario per l’ebollizione. Il digestato, scorrendo rapidamente, mantiene pulita la superficie dello scambiatore e riduce così le operazioni di manutenzione e, una volta riscaldato, viene rimandato alla caldaia dove avviene immediatamente l’ebollizione (evaporazione flash).

I risultati
Le performance dell’evaporatore, in termini di qualità del distillato e riduzione dei volumi da smaltire, è eccellente.
La Tabella seguente espone le caratteristiche del distillato e la riduzione del carico inquinante.

Parametri Digestato Distillato
COD mg/l 28000 < 50
BOD5 mg/l 9200 20
Conducibilità µS/cm 36000 50
Fosforo mg/l 400 < 0,5
Ammoniaca mg/l 4000 25
TKN mg/l 5000 < 30
Metalli pesanti mg/l 50 < 0.1

Il digestato viene concentrato circa cinque volte. La componente concentrata proveniente dall’evaporatore EVALED® AC EW 40000 viene depositata in una vasca e successivamente miscelata con l’alimentato e reintrodotta nei digestori, oppure reimpiegata come fertilizzante organico.
Il trattamento del digestato per evaporazione offre un reale ritorno economico per il Cliente che si concretizza con il totale recupero delle acque reflue dell’impianto e, conseguentemente, con uno scarico liquido zero nella rete fognaria, considerabile come un vero e proprio risparmio per l’azienda.